Editions Sois, Aura-Sois-Formation : Le site de Anne Givaudan et du Dr Antoine Achram

Le site de Anne Givaudan et le Dr Antoine Achram


L'OPINIONE DI ANNE GIVAUDAN
 

• Alziamoci in piedi e riprendiamo
il nostro potere di esseri umani

NUltimamente siamo sommersi da messaggi che non vengono dall’alto e che ci fanno temere il peggio:
Obama ha chiesto ai suoi cittadini che facessero scorta di viveri e di acqua per tre mesi in caso di “perturbazione climatica spaziale”.
(October 13, 2016, Executive Order -- Coordinating Efforts to Prepare the Nation for Space Weather Events :
https://www.whitehouse.gov/the-press-office/2016/10/13/executive-order-coordinating-efforts-prepare-nation-space-weather-events)
Angela Merkel ha fatto lo stesso, mentre i media alternativi nei settori della sanità ci allarmano sul fenomeno-incubo dell’antibiotico-resistenza.
Per non parlare delle molte altre notizie allarmanti, come lo spellamento vivo dei conigli d’Angora, per utilizzarne il pelo e delle oche per le loro piume.
Abbastanza deprimente a meno che, ed é qui che voglio arrivare, non si riprenda il nostro potere di umani “svegli”, coscienti della nostra Luce e della nostra libertà di dire si o no.
Va bene, faremo delle scorte e cercheremo di essere il più autonomi possibile, non é così grave, ma perché allarmarci dato che sappiamo che il mondo é in mutamento e che lo siamo anche noi allo stesso tempo?
Va bene, faremo attenzione all’origine dei prodotti che compriamo, rifiutando ciò che crea sofferenza o schiavitù, che sia umana o animale.
E, infine, prenderemo coscienza che noi siamo in gran parte responsabili di tutto ciò: vogliamo sempre di più e sempre meno caro, e allora i commercianti ci offrono cose più economiche…ma a che prezzo!
Cerchiamo tutti la felicità e oggi aspettiamo dei momenti più felici che arriveranno forse domani o più tardi, ma chi vi dice che domani sarà meglio di oggi ?
Allora ecco quello che propongo: facciamo pulizia nelle nostre vite, nei nostri modi di fare, di consumare e di essere felici.
Possiamo essere felici qui, ora, subito, quali che siano gli intoppi del Pianeta Terra e i nostri. Il mondo sarà ciò che noi ne faremo di esso e ciò che noi saremo. L’esterno é sempre il riflesso di ciò che siamo: può sembrare una banalità, ma é una realtà.
L’importante plenilunio che é appena passato ci fa risalire le nostre emozioni e tutto ciò che deve essere guarito. Non é gradevole, certo, ma fondamentale per continuare la strada. L’anno che arriva é un anno nuovo su tutti i piani.
Non dobbiamo preoccuparci se sarà migliore o peggiore, perché sono certa che comunque lo renderete un anno molto bello.
E potremmo decidere di portare il nostro contributo, diffondendo un po’ di gioia e di leggerezza attorno a noi, affinché il cammino sia più dolce per tutti.
Antoine ed io vi auguriamo di approfittare di ogni istante perché ciò che voi farete di ogni singolo momento contribuirà al mondo che viene e all’anno che si avvicina a grandi passi.
Vi amiamo,
Anne e Antoine.
 

• Cosmetici: identificate il vostro nemico!

"Sono stufo di questo pianeta in cui bisogna fare attenzione a tutto!"
Questa è l'esclamazione di mio marito (Antoine) mentre mi guarda verificare ogni prodotto del bagno con in mano una lente d'ingrandimento.
In effetti, ho appena ricevuto una mail di Julien Kaibeck del gruppo "slow cosmetici" che segnala i disturbatori endocrini. Ho quindi deciso, la sera stessa, di passare in rassegna tutti i prodotti quotidiani del bagno, ovviamente con una lente d'ingrandimento, perché sfido chicchessia a leggere senza lente d'ingrandimento la minuscola scrittura della composizione di creme ed altri cosmetici.
Viaggiamo molto e talvolta acquisto dei prodotti all'estero per scoprire, nella mia inchiesta di questa sera, che alcuni paesi non hanno l'obbligo di indicare la composizione dei prodotti.
Poi scopro (anche se un po' già lo sapevo...) che «senza parabeni» non significa che il prodotto non è tossico...
In breve, passo al vaglio tutti i prodotti, dal dentifricio fino agli shampoo e altri cosmetici e pian piano riempio un sacco della spazzatura, da qui la riflessione di Antoine.
È evidente che i soli prodotti cosmetici non bastano a renderci malati e che i nostri pensieri contribuiscono molto di più ad avvelenarci il corpo e lo spirito, ma queste sostanze possono comunque contribuire a indebolire la nostra immunità.
Quindi vi consegno questo elenco e chissà, scoprirete forse anche voi il fascino della scelta e la gioia di sgombrare facendovi del bene!
Calorosamente,
Anne.
Clicca qui per leggere la traduzione dal francese dell'articolo sopra citato di Julien Kaibeck.

Vi consigliamo un sito in italiano ed uno in inglese per approfondire l'argomento e scoprire altri componenti presenti nei cosmetici:
www.biotiful.it/index.php/site/page (guardate il video in fondo alla pagina)
http://www.safecosmetics.org/
 
 

EDITIONS SOIS / AURA SOIS FORMATION - L'Essenie - 24580 Plazac - Tél. 05.53.51.19.50 - editions@sois.fr / aura@sois.fr / aurasois.italia@gmail.com
Site créé par IRCF